/image/64/4/peugeot_fractal.52644.jpg

IDENTITÀ SONORA

"PEUGEOT FRACTAL è il risultato dell'incontro fra artisti che esplorano nuovi modi di esprimersi. Abbiamo unito le nostre ispirazioni a quelle dei designer. Lo stile è ispirato al suono, la mia creazione è ispirata alle linee e ai materiali di FRACTAL"

ESPERIENZA INEDITA

i echec de chargement du média

Lo StelLab, un organismo di ricerca del Gruppo, ha progettato un innovativo impianto acustico 9.1.2. con relativo software, che regola individualmente ogni altoparlante per una full immersion sonora. Il trattamento digitale applicato ai suoni simula l'apparato uditivo umano. Le fonti sonore vengono così create virtualmente e la loro localizzazione dinamizzata per arricchire l'informazione da trasmettere al conducente.


Nel caso di un tragitto con navigazione inserita, la fonte della sintesi vocale viene localizzata nell'asse della vettura, a distanza. Mano a mano che il veicolo si muove, questa fonte si avvicina all'abitacolo, spostandosi dal lato dell'incrocio da attraversare. Al momento dell'intersezione, la fonte si trova nell'abitacolo, estremamente vicina, per avvertire il conducente dell'imminente cambiamento di direzione.


Inoltre, la spazializzazione permette di adattare il suono alla morfologia del veicolo e alla sua evoluzione. Il sistema sviluppato dallo StelLab configura in modo autonomo le varie fonti sonore fra i modelli coupé e cabriolet di FRACTAL.

AUDIO A BORDO

Per sfruttare appieno il potenziale del sistema, l'installazione 9.1.2 è composta da un sistema 9.1 che sul davanti integra tre medium acuti, due tweeter, due woofer e un subwoofer e, dietro, due medium, due tweeter e un woofer.


Inoltre, nello schienale di ogni sedile FRACTAL integra in anteprima mondiale un subwoofer collegato su due uscite. Questo dispositivo rivoluzionario spiega la denominazione dell'installazione: 9.1.2.


Sviluppato da SubPac, start up americana, il subwoofer regala una nuova esperienza sensoriale. In effetti, i bassi non vengono diffusi per via aerea, ma per via solida. Le onde acustiche giungono così all'orecchio interno di chi ascolta attraverso il suo stesso organismo. L'occupante del sedile beneficia così dei bassi più intensamente e in maniera esclusiva, senza disturbare l'ambiente circostante.

TECNOLOGIA FLAX di FOCAL®

/image/65/8/technologie_flax.52658.jpg

Per garantire la fedeltà del suono, FOCAL, specialista francese rinomato per gli impianti audio di alta qualità, realizza la membrana dei propri altoparlanti con fibre di lino.


Questa tecnologia, chiamata FLAX, è caratterizzata da un suono molto naturale e senza colori, una ricchezza di riproduzione nei toni medi e attacchi chiari nei toni gravi. La restituzione dello spazio nell'abitacolo è assicurata da sette altoparlanti FLAX e quattro tweeter a cupola invertiti in lega alluminio-magnesio, mentre due subwoofer si occupano del registro dei bassi.


L'insieme è controllato da quattro amplificatori FD estremamente compatti, per un totale di quattordici uscite di amplificazione e di 1600 watt disponibili.

CARATTERISTICHE UNICHE

/image/65/9/fractal_-_signature_v2.52659.jpg

La dimensione acustica viene sfruttata da FRACTAL attribuendo anche un'identità sonora alla propria catena di trazione elettrica. In effetti, quest'ultima è priva delle nostre referenze, legate ai motori termici. Il marchio ha affidato questo compito al designer del suono brasiliano Amon Tobin. Le caratteristiche sonore esterne di FRACTAL consentono una convivenza armoniosa con gli altri utenti della strada. Questi ultimi, soprattutto pedoni e ciclisti, vengono avvertiti dei movimenti di FRACTAL mediante suoni che distinguono i vari stati: accelerazione, decelerazione o velocità stabile.


Nell'abitacolo, l'identità del marchio si rivela attraverso una concezione audio inedita che sonorizza le funzioni come il contatto, gli indicatori di direzione e l'allarme, le luci o le varie azioni di navigazione.